Gran Guardia
La particolare struttura che chiude l’angolo sud-ovest di Piazza Vittorio Emanuele II, all’incrocio con via Cesare Battisti, è l’ex Corpo di Guardia austriaco[1]. Edificato tra il 1853 e il 1854 su progetto di Giovanni Battista Meduna, l’edificio colpisce per l’insolita prospettiva angolare. La struttura è caratterizzata da un peristilio a sei arcate intervallate da lesene, sormontate da altrettanti pilastri che sorreggono statue con trofei militari.

Colonna con il leone di San Marco
Il 6 febbraio 1508 il consiglio cittadino decise all’unanimità di erigere nella piazza Maggiore la colonna[2] con il simbolo della Serenissima. Dopo varie vicissitudini, il monumento venne realizzato solo nel 1519, sul basamento si trovavano gli stemmi della città e del podestà Giovanni Corner.